mercoledì 20 marzo 2019

"LO SMILZO" PER TRE NOTTI IRROMPE NELLO STUDIO DI UNA PARRUCCHIERA, MA RUBA SOLO CARAMELLE

Nel suo giro notturno e furtivo a caccia di spiccioli, lo Smilzo non ha mancato di rivolgere le sue attenzioni allo studio di una parrucchiera di Sottomarina, colpito già sei mesi fa e per due volte nelle ultime notti. Il ladro di via Alga ha visitato il negozio la scorsa notte e quella precedente, portando via in tutto 20 euro in denaro e una manciata di caramelle: ciononostante, la violabilità dell’esercizio ha messo in ambasce le gestrici, che stanno valutando di installare un cancello in ferro in luogo delle eventuali telecamere di videosorveglianza, dal momento che lo Smilzo -noto alle forze dell’ordine- ha già dato prova di saperle deviare o anche di fregarsene se viene ripreso. Intanto la titolare ha sporto denuncia ai carabinieri, ai quali sono affidate anche queste ulteriori per quanto facili indagini.

martedì 19 marzo 2019

LO SMILZO COLPISCE ANCORA: TENTATO FURTO NELLA NOTTE IN UN NEGOZIO DI PIAZZA EUROPA A SOTTOMARINA

Torna in azione “lo smilzo”, il ladro di via Alga che da un anno almeno passa le notti mettendo a segno piccoli colpi nei negozi e nei locali della città, in cerca di soldi per la droga. La scorsa notte, attorno alle ore 4, il ladro -circa 28enne- ha “visitato” il negozio Passione Caffè sotto i portici di piazza Europa a Sottomarina: riconosciuto da un passante che ha avvertito le guardie giurate di servizio e poi, attraverso queste, la polizia di Stato, il ladro ha forzato l’ingresso rompendone le guaine in più punti, ma si è appropriato solo di pochi spiccioli e della radio che faceva compagnia alla titolare.
La polizia stessa ha avvertito telefonicamente la vittima del furto, svegliata nella notte e accorsa a quantificare i danni. Per fortuna lo Smilzo non si è avvisto della presenza di un computer e di altri beni di valore, rimasti miracolosamente al loro posto. Inizia un’altra stagione calda per il piccolo crimine, nella speranza che le telecamere dei circuiti di videosorveglianza e l’attività delle forze dell’ordine assicurino presto alla giustizia questo e altri malviventi.

FURTI A BORGO SAN GIOVANNI: IERI SERA ROTTO IL FINESTRINO DI DUE VETTURE, DAL BAGAGLIAIO È SPARITA UNA BORSA

Ondata di furti a Borgo San Giovanni. L'ultimo è stato segnalato ieri sera, tra le ore 19 e le 20.45, quando ignoti hanno rotto il finestrino di una vettura parcheggiata nei pressi della palestra Crazy Body al palasport Veronese (cittadella scolastica). Dal portabagagli è stata asportata una borsa nera con i manici marroni -identica a quella in foto- contenente oggetti personali di importante valore per la proprietaria. Nell'occasione, i ladri hanno rotto anche il vetro di un'altra vettura, e ulteriori segnalazioni confermano che nelle ultime settimane si siano ripetuti i furti nel quartiere con dinamiche simili: sabato scorso e quello precedente altri cofani erano stato aperti dai ladri, anche in pieno giorno, con conseguente asporto di beni di valore.

lunedì 18 marzo 2019

POSITIVO ALL'ALCOOL TEST IL GIOVANE CHE L'ALTRA NOTTE CON LA SUA VETTURA HA DEMOLITO TRE AUTO PARCHEGGIATE

Le analisi disposte dalla polizia di Stato e dalla polizia locale sul 29enne che la notte fra sabato e domenica ha distrutto tre auto parcheggiate in via Cristoforo Colombo a Sottomarina, impattando con la propria mentre stava leggendo un messaggio al telefono, hanno dato esito positivo. Il ragazzo infatti stava guidando oltre i limiti del tasso alcoolemico consentito. Ancora però non è stato disposto il sequestro del mezzo, abituale in casi del genere. Il giovane, nell'urto, si era ferito lievemente a una mano ed era stato dimesso dal Pronto Soccorso già ieri mattina.

Eventuali ulteriori aggiornamenti in seguito.

domenica 17 marzo 2019

PERDE IL CONTROLLO DELL’AUTO PER LEGGERE UN MESSAGGIO, 29ENNE FA “STRIKE” CONTRO TRE VETTURE PARCHEGGIATE IN VIA COLOMBO

Un giovane di 29 anni, la scorsa notte attorno alle ore 5.30, ha perso il controllo della propria auto Chrysler mentre transitava lungo via Cristoforo Colombo a Sottomarina, all’angolo con viale Ionio, e ha impattato contro tre vetture parcheggiate, distruggendo la parte anteriore del veicolo che stava conducendo oltre a procurare danni altrettanto seri alle tre macchine in questione. I rilievi sono a cura della polizia locale e della polizia di Stato, l'auto al momento non risulta sequestrata. L’urto è stato avvertito dai residenti nella zona, svegliati di colpo: alcuni pensavano si trattasse dell’abituale mezzo in uso alla nettezza urbana, che svuotando i cassonetti provoca un discreto rumore.
«Per fortuna la mia auto l’ho spostata ieri sera», ha avuto modo di dire uno degli abitanti di via Colombo, strada già bersagliata dai vandali che tagliano i copertoni. Quanto alla dinamica, pare che il ragazzo fosse in auto da solo, e si sia distratto leggendo un messaggio telefonico arrivatogli mentre l’apparecchio era posato sul sedile del passeggero: di lì la perdita del controllo e lo schianto. Ferito non gravemente alla mano, già in mattinata era stato dimesso dal Pronto Soccorso, dove è stato sottoposto anche all'alcool test: si attendono gli esiti.

sabato 16 marzo 2019

UN'ALTRA DISCARICA A CIELO APERTO LUNGO L'ARGINE DEL GORZONE: CHIOGGIA "PLASTIC FREE", E LE FRAZIONI?

Proprio nei giorni della massima mobilitazione ambientalista, confluiti nelle grandi manifestazioni di ieri in tutto il mondo, arriva l’ennesima notizia di una discarica a cielo aperto nel territorio comunale di Chioggia. Lungo l’argine del canale Gorzone, a pochi passi dal paradiso faunistico e di biodiversità custodito dall’azienda agricola Morari, qualcuno nel tempo ha sparso materiali plastici e immondizie di varia natura, nel breve interstizio fra la carreggiata e l’acqua. Questo nel Comune che si è appena dichiarato “plastic free”, nelle cui frazioni (si vedano i casi di Cavanella d’Adige e di Ca’ Rossa) spesso e volentieri i controlli ambientali sono latenti e inefficaci. Ora questa nuova segnalazione, da affidare a chi la può raccogliere per iniziare finalmente a pulire in maniera seria il territorio meno esposto e non solo la riva del mare.

LA POLIZIA DENUNCIA UN GIOVANE SPACCIATORE CHIOGGIOTTO, TROVATO IN POSSESSO DI MARIJUANA E COCAINA

Nella serata di ieri, la Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Chioggia, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto al consumo ed allo spaccio di stupefacenti, ha fermato un giovane chioggiotto trovandolo in possesso di diverse dosi di marijuana (per un totale di 15 grammi) e una dose di cocaina, più alcune centinaia di euro che si ritengono provento dello spaccio. Successivamente, i poliziotti avviavano una perquisizione nell'abitazione del ragazzo, che permetteva di rinvenire due piantine di marijuana ed un bilancino di precisione. Condotto agli uffici del Commissariato di Polizia, il giovane veniva denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti.