giovedì 9 novembre 2017

RIMOSSA LA CHIATTA AL PONTE DELLE TREZZE, METTEVA A RISCHIO ANCHE I VIVAI DELL'ACQUACOLTURA

Anche l'ultima chiatta che apparteneva ad Allibo Adriatica e che sostava pericolosamente in adiacenza al ponte delle Tresse è stata infine rimossa dopo essersi disincagliata col maltempo degli ultimi giorni, a rischio di cozzare contro il ponte translagunare. La decisione è stata presa dal Provveditorato alle Opere Pubbliche (ex Magistrato alle Acque) con caratteri di estrema urgenza per ragioni di incolumità, dal momento che l'eventuale urto del burcio alla deriva non avrebbe lesionato solo i cavi della fibra ottica ma anche i vivai dell'acquacoltura poco distanti. Il lavoro è stato affidato alla Coedmar 2, azienda di dragaggio portuale accreditata per questo genere di operazioni; la chiatta sta per essere riposizionata a nord ovest dell'isola Morin, accanto alla Romano P e alle altre strutture in attesa di essere dismesse entro l'anno in seguito alla liquidazione dell'azienda.

Nessun commento:

Posta un commento