venerdì 29 dicembre 2017

ANCORA UN'AUTO PIZZICATA A PARCHEGGIARE SENZA DIRITTO NELLE AREE RISERVATE AI DISABILI: QUANDO FINIRÀ?

Fra i vari misfatti quotidiani che accadono a Chioggia, come in tutte le città, vi è senz'altro quello di chi parcheggia scientemente nei posti riservati ai disabili. Un'abitudine odiosa, che segnala la mancanza di rispetto e di empatia verso le categorie protette. Anche la mattina del 27 dicembre, in strada Madonna Marina, le telecamere di Chioggia Azzurra hanno “pizzicato” un'automobile in sosta nelle aree riservate senza esibire il titolo opportuno: difficile si sia trattato di una dimenticanza.

L'episodio fa il paio con quello verificatosi a Brondolo lo scorso sabato a margine della manifestazione dei residenti, quando il furgone di un noto speaker radiofonico -e personaggio che irrompe nei contesti cittadini- era palesemente parcheggiato dove non doveva, il che gli è valso una contravvenzione da parte della polizia locale. La speranza è che nel 2018 simili atti non abbiano più ad accadere, con una riscossa del senso civico e della solidarietà da parte dei normodotati: in fin dei conti vale il motto “vuoi il mio posto? Prenditi anche la mia disabilità”. Ma finché ci saranno casi del genere, Chioggia Azzurra sarà sempre in prima fila a darne testimonianza e ad additarli all'opinione pubblica.

7 commenti:

  1. A Chioggia non ci sono da sanzionare solo coloro che parcheggiano sui posti riservati ai disabili senza autorizzazione , ma anche chi parcheggia col disco orario scaduto, chi parcheggia in doppia fila intralciando il traffico, chi parcheggia in divieto di sosta, chi transita in zona pedonale senza autorizzazione, chi conduce le bici elettriche che sbucano da tutte le parti sfrecciando oltre il limite di velocità consentito dal codice della strada, chi di notte conduce bici senza le luci di segnalazione………e tanto tanto altro.

    Ma il comandante la polizia municipale se la cava col dire che non ha personale e che con le nuove tecnologie di videosorveglianza il personale di controllo diventa superfluo. Peccato che le telecamere installate in Corso del Popolo non ha avuto alcun beneficio sul controllo del territorio, specie la notte. E allora vai, Chioggia è tutta un far west !!

    Come al solito pubblichi quello che piace a te …..ma io non demordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che pubblico solo quello che "piace a noi" non ko avevo pubblicato perché volevo rispondere subito al tuo commento del tutto infondato verso il comandante della polizia municipale. Il comandante Michele Tiozzo è da ANNI che suggerisce, spinge e motiva TUTTE le amministrazioni a video sorvegliare con strumenti adeguati le nostre strade se oggi siamo ad uno stato di insufficienza non è certo per i dirigenti del comune ma per le varie amministrazioni che si sono susseguite, il consiglio comunale, di qualsiasi colore ha sempre tergiversato, l'unica amministrazione che ha fatto qualche cosa è stata quella di Casson grazie alla quale il centro storico di chioggia è in gran parte video sorvegliato, è vero che non è ancora configurato in modo da poter elevare multe in automatico però tantissime volte si è rivelato prezioso per furti , atti dolosi e incidenti. Se c'è una persona che ha contribuito maggiormente a questo risultato è sempre lui il comandante Michele Tiozzo che non si è mai esposto per questo, io però lo posso testimoniare. Tutto il resto sono fregnacce. questo video è del 2016 https://youtu.be/56X2Qj9-iIE

      Elimina
    2. il comandante la Polizia Municipale è mai uscito dal suo ufficio per controllare il territorio ??

      Eppure, per recarsi al suddetto ufficio passerà sotto i portici di Corso del Popolo. Perlomeno si sarà recato al Palazzo municipale e mai si è accorto del caos di auto che esiste a tutte le ore nei pressi di calle S. Giacomo ??

      La Loggia dei bandi, ove stazionano normalmente gli addetti della Polizia Municipale, possibile che anche loro non si accorgano di cosa succede a pochi passi da loro ??

      Il sindaco Ferro ha promesso la “presenza costante nella frazione (S. Anna) di un servizio mobile di agenti della Polizia Locale”, mentre il comandante dice che non ha personale, e che se anche lo avesse non lo impiegherebbe per il controllo territoriale in quanto oggidì è demandato alle nuove tecnologie (telecamere). Sindaco e comandante non si parlano fra di loro ??
      Guarda cosa è successo all’ultima riunione del comitato di quartiere a S. Anna : http://politopolichioggia.blogspot.it/2017/11/il-sindaco-contestato-nella-sua.html

      Comunque io penso che sarà anche vero che c’è poco personale, ma questo può essere anche un alibi per non fare nulla e, vista la stagione, stare al caldo negli uffici.
      Queste parole non sono affatto fregnacce, ma fatti che chiunque può toccare con mano

      Infine, la tua risposta può essere interessante o meno, ma non necessaria. L’importane è che venga pubblicato il commento di terzi !

      Elimina
  2. video del 2016 con l'entrata in funzione della video sorveglianza nel corso del popolo https://youtu.be/56X2Qj9-iIE

    RispondiElimina
  3. hai ragione insinuare che il comandante non abbia fatto nulla per la video sorveglianza non e' una fregnaccia e' una MENZOGNA bella e buona, sono stato quasi dieci anni consigliere comunale ed e' un investimento che ha sempre spinto con forza, sono stati gli amministratori che , pe run motivo o un altro, hanno sempre rimandato. Guardati il video e senti cosa diceva il dottor Tiozzo Michele, non dovrei neppure pubblicare commenti ANONIMI che scrivono bugie belle e buone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami, ma ti devo dire che non hai capito un tubo del mio commento.

      Elimina
    2. Chi ha mai detto che “il comandante non abbia fatto nulla per la video sorveglianza” ???
      Ti inventi cose che non ho detto. Se sostieni il contrario dimostralo.

      Elimina