domenica 21 gennaio 2018

“EGOISTE” ALLA EX COLONIA TURATI: SI MOLTIPLICANO LE FINESTRE APERTE O ASPORTATE, MENTRE L'IMMOBILE VA IN ROVINA

Non è la pubblicità di un profumo, eppure anche alla ex colonia Turati le finestre aperte, o addirittura asportate, si moltiplicano in continuazione. Solo che lo stabile è, o dovrebbe essere, notoriamente disabitato: ma negli ultimi giorni (come documentano le immagini) dapprima è stata osservata una sola apertura, poi -è notizia di ieri- il bisogno di cambiare aria e sbarazzarsi delle controfinestre è diventato prioritario anche in altre sezioni della struttura. Ironizziamo, ma in realtà i problemi sono di due ordini: primo, chi c'è dentro la Turati e che cosa ci fa? Già in estate venivano segnalati depositi di merce da parte degli ambulanti dediti al commercio più o meno illegale sull'arenile, e l'edificio era stato preso di mira non solo dai soliti vandali ma anche di chi -due coppie di origine napoletana- cercava un riparo per la notte.
Il secondo tema è che l'immobile di proprietà comunale sta cadendo in rovina: il disuso prolungato non solo lo fa deperire ma ne diminuisce fortemente il valore di mercato ogni giorno che passa, nel caso l'amministrazione decidesse davvero di provare a venderlo. Non erano certo queste le intenzioni con cui la ex colonia fu acquisita, vent'anni fa, al patrimonio pubblico. Dall'ubicazione degli uffici comunali all'ipotesi di ostello per la gioventù, nessuna di queste idee è stata poi esperita. E gli esiti sono sotto gli occhi di tutti.

2 commenti:

  1. Questo fatto della Turati, sommato agli altri (ex cinema Astra - Corte Salasco – arena Duse – park via Pigafetta) mette seri dubbi su come potrebbe finire anche il “forte S. Felice” che il comune dovrebbe gestire in proprio.
    Già la gestione del “museo civico della laguna sud” è un pozzo senza fondo che drena danaro pubblico pagato dai cittadini chioggiotti, speriamo che il “forte S. Felice” abbia migliore sorte.

    RispondiElimina
  2. turatti, cinema astra, corte salasco, arena di viale Tirreno, 2 belle casette tra ospedale e Cavalcavia:
    chi dobbiamo ringraziare per questi sprechi che languono nel piu' completo abbandono e degrado ????

    RispondiElimina