martedì 29 maggio 2018

CALCINACCI ACCATASTATI SUI MURAZZI DOPO LA RISTRUTTURAZIONE DI UNA CASA. MA "SPUNTANO" ANCHE I FIORI

In duecentocinquant'anni di storia, i Murazzi di Sottomarina ne hanno viste tante, dalle mareggiate ai fortini di guerra. Ma nessuno pare in grado di difenderli dall'incuria e dall'inciviltà di alcuni: nella zona più vicina a San Felice un residente di una calle interna, alle prese con la ristrutturazione del proprio domicilio, ha pensato bene di sbarazzarsi dei calcinacci riversandoli proprio sopra l'importante monumento della Serenissima. Per quanto riguarda i vecchi mobili, invece, hanno fatto bella mostra di sé en plein air finché il servizio asporto di Veritas non è passato a rimuoverli, come da accordi con lo stesso proprietario. Resta comunque lo scempio delle piastrelle e delle schegge a coprire una zona che di recente ha conosciuto nuovo spolvero nell'ambito delle visite guidate al Forte e alla Batteria di San Felice.
Per un'azione negativa, tuttavia, ce n'è una gradevole, come le piantine dai fiori colorati che un anonimo o anonima abitante del luogo ha piantato sul terriccio umido di intersezione fra il murazzo e il marciapiede: che siano di speranza verso un miglioramento collettivo nei rapporti tra gli esseri umani e la propria città.

Nessun commento:

Posta un commento