giovedì 10 maggio 2018

CONTROLLI DEI CARABINIERI NEI RISTORANTI: TRE ESERCIZI MULTATI PER 7500 EURO COMPLESSIVI

Durante la scorsa settimana, a Chioggia, l’equipaggio della motovedetta 803 della Compagnia Carabinieri di Chioggia, con l’ausilio di personale del Dipartimento prevenzione igiene degli alimenti e della nutrizione della ULSS 3 Serenissima di Chioggia, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione delle violazioni in materia igienico-sanitaria, di procedure di autocontrollo HACCP e di tracciabilità degli alimenti nell’ambito della ristorazione, ha sottoposto ad ispezione tre ristoranti di Chioggia. Queste le violazioni riscontrate nei tre pubblici esercizi controllati:

1. nei locali adibiti alla preparazione delle pietanze, nel magazzino e negli spogliatoi di uno di essi sono state riscontrate precarie condizioni igieniche, per lo più consistenti in una carente pulizia generale, muri scrostati e mattonelle mancanti, piani di lavoro e utensili da cucina sporchi. Per tali motivi i carabinieri hanno proceduto a sanzionare il titolare per la violazione del Reg. CE 852/2004: la contravvenzione amministrativa pecuniaria ammonta a mille euro;

2. all’esterno, poco distante dal secondo ristorante, è stato individuato un locale adibito a magazzino per i prodotti alimentari e di altro genere destinati all’attività di ristorazione, risultato sprovvisto della necessaria registrazione sanitaria di cui ai Reg. CE 852 e 853 del 2004, e quindi non utilizzabile per tale finalità. A riguardo il titolare è stato dichiarato in contravvenzione per la violazione del D.Lgs. 193/2007, con sanzione pecuniaria pari a 3mila euro;

3. sono stati rinvenuti alcuni alimenti (circa 10 kg per un valore di 120 euro, sottoposti a vincolo sanitario e smaltiti), conservati all’interno del frigorifero in uso al terzo ristorante, privi delle etichette che ne attestassero inconfutabilmente la rintracciabilità di filiera. Infine, nel proseguo degli accertamenti, è emerso che il locale non era in possesso del necessario manuale di autocontrollo HACCP. Per detti motivi, il titolare è stato dichiarato in contravvenzione rispettivamente per la violazione del Reg. CE 178/2002, con sanzione amministrativa pecuniaria di 1500 euro e per la violazione del Reg. CE 852/2004 con sanzione amministrativa pecuniaria pari a 2mila euro.

Con l’approssimarsi della stagione balneare, nell’ottica di garantire ai cittadini ed ai turisti un sicuro soggiorno, i Carabinieri di Chioggia continueranno a vigilare quanto al rispetto delle norme in materia di alimentazione e alla sicurezza del territorio.

Nessun commento:

Posta un commento