lunedì 23 luglio 2018

CONIGLI APPESI A VALLI: NON SONO SOLO LE PELLI. E IL PADRONE DI CASA INSULTA CHI SI FERMA A INORRIDIRE

Lo scorso lunedì 16 luglio il TG Azzurra aveva riportato l'incresciosa notizia del ritrovamento, in via Larga a Valli di Chioggia, di quattro coniglietti selvatici impagliati e appesi ad alcuni rami di alberi esterni a un'abitazione privata. Tale lo sgomento che il fatto è stato segnalato alla Polizia Provinciale della Città Metropolitana, la quale ha confermato di essere già a conoscenza della situazione, in quanto si era ripetuta già lo scorso anno: pur riconoscendo la gravità dell'azione, gli ispettori hanno dichiarato che non si tratta di cadaveri bensì delle pelli di alcuni conigli utilizzate quale deterrente per i predatori dell'orto sottostante. Fermo restando che invece i quattro poveri corpi hanno tutta l'aria di essere le vittime di qualche barbara usanza, anche negli ultimi giorni in molti hanno avuto modo di constatare che i conigli sono ancora al loro posto: anzi, dall'abitazione è uscito qualcuno per insultare coloro che sostavano ad accertarsene. Nell'attesa di conoscere eventuali ordinanze comunali relative alla punizione dei maltrattamenti verso animali d'affezione o da reddito, si sta studiando un esposto alla Procura della Repubblica, e perché no una raccolta di firme a tutela postuma della dignità dei poveri animali, lesa da un atto di tal vergogna.

Nessun commento:

Posta un commento