martedì 6 novembre 2012

E' ALLUVIONE...richiesta la calamità naturale

I danni provocati dall’alluvione, perché di questo si tratta, sono di gran lunga maggiore di quello che in un primo momento si poteva supporre, oltre ai danni subiti dalle famiglie ci sono una strage di attività che hanno avuto danni da 10.000 anche a 40.000 euro, perlomeno di quelli di cui noi siamo a conoscenza. Forni, ristoranti, bar, palestre, uffici, supermercati, negozi praticamente la maggior parte delle attività e delle famiglie hanno avuto danni tali di cui alcuni, già prostrati dalla crisi economica, non sono ancora riusciti neppure a pulire o recuperare anche macchinari quali lavatrici,generatori, frigoriferi che se fossero lavati con acqua dolce potrebbero essere in parte recuperati. Se queste famiglie,queste imprese non sono riuscite a oggi, a sei giorni dal’evento, figuriamoci se saranno in grado di pagare l’iva, l’imps, gli affitti e le altre scadenze, purtroppo le considerazioni che ci giungono è che la percezione esterna di questa alluvione, è che i danni non siano così gravi come con altri eventi catastrofici, certo, fortunatamente non abbiamo avuto morti, come lo stesso ex sindaco Guarnieri, ammette su questo video, ma la situazione non è meno drammatica di altre situazioni di crisi avvenute in Italia quest’anno. Per questi motivi è assolutamente necessario che tutti: forze politiche, la società civile, tutte le istituzioni si muovano per far pressioni affinché il governo riconosca l’effettivo stato di calamità in modo tale che a cascata vengano tutte quelle misure quali lo slittamento delle scadenze fiscali e quanto possa permettere a questi nostri concittadini di sopravvivere. Il sindaco, l’amministrazione comunale ha chiesto lo stato di calamità naturale, sta predisponendo dei moduli, sta cercando di organizzare in modo tale che anche chi non è uso alle pratiche d’ufficio venga alleviato anche dalle difficoltà di non sapere a chi rivolgersi e cosa fare. Man mano che avremo le informazioni a riguardo sarà nostro impegno girarle più velocemente possibile.

6 commenti:

  1. ULTIME PAROLE FAMOSE

    "In un momento così ho visto il sindaco molto dispiaciuto".

    Compa, è già molto che da queste parti tu abbia visto un sindaco.

    RispondiElimina
  2. E' vero quel che dicono i soliti bene informati che bisto è stato silurato dalla protezione civile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è stato silurato, è lui che si è dimesso....

      Elimina
    2. Si è dimesso a sua insaputa...

      Elimina
  3. Sindaco e vicesindaco assenti oggi per essere andati a Roma da passera.....che si sia data na pettina'?che sia andato anche Lucio Tiozzo?

    RispondiElimina
  4. mauro autodimessosi?
    è il minimo che doveva fare!
    Si è preso lui la briga di prendersi la protezione civilesapendo di lavorare contemporaneamente per quella di venezia.
    per la stessa alluvione, come poteva essere a chioggia e anche a venezia?
    ahi ahi ahi , noi!

    RispondiElimina

Purtroppo siamo bersagliati dallo spam. Se vuoi commentare devi registrarti su google anche con un nick name, ci dispiace ma e' diventata una cosa impossibile.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.